Tag: fotografia

evento-social

Inaugurazione dell’esposizione fotografica di Riccardo Bononi

L’Associazione Culturale LaPilla promuove, in collaborazione con il Museo archeologico statale di Ascoli Piceno e il Comune di Ascoli Piceno, l’esposizione fotografia Une belle vie, une belle mort di Riccardo Bononi, vincitore del primo premio categoria Professional ai World Photography Awards nel 2015.

L’inaugurazione dell’esposizione e la presentazione dell’omonimo libro saranno realizzate in presenza dell’autore, a seguire aperitivo.

L’esposizione e il relativo libro sono output di un progetto di ricerca realizzato in Madagascar da partire dal 2006 dal fotografo Riccardo Bononi e da un comitato scientifico composto da docenti dell’Università degli Studi di Padova. Il campo principale d’azione è stato il peculiare rapporto che il popolo malgascio intrattiene con la morte, non segnato dalla presenza di taboo e mai percepito in termini antitetici rispetto alla vita.

L’esposizione resterà fruibile fino al 02 settembre 2018.

Si ringraziano per il sostegno :

OMT – Officina Meccanica Triestina di Romano Massimo,

Ciam AnimaliPizzeria “La Scaletta”,

Tenuta Siliquini,

Birrificio BabylonI

Irfoss Istituto Di Ricerca

PK

Per info: www.lapilla.it
associazionelapilla@gmail.com

Workshop di fotogiornalismo a cura di Riccardo Bononi

In collaborazione con il Comune di Ascoli Piceno e l’Accademia di Belle Arti di Macerata, promuoviamo il workshop fotografico di Reportage e Fotogiornalismo a cura di Riccardo Bononi. Il fotogiornalismo condensa quel modo di fare giornalismo che si può riassumere nelle parole d’ordine andarevedereraccontare: il fotogiornalista è là dove i fatti accadono, è nell’avvenimento, testimone privilegiato che riesce a raccontare gli eventi con una forza e un’immediatezza che raramente le parole possiedono. Grazie a questa carica emozionale intrinseca nelle fotografie di reportage, il lettore si identifica, è in quel modo compartecipe delle vicende fotografate, di modo che la fotografia diviene il prolungamento dell’occhio del lettore.

Vai alla pagina del workshop